Diritti TV Serie A, niente sub licenza a Sky: l'ipotesi sembra essere sfumata

Diritti TV Serie A, niente sub licenza a Sky: l'ipotesi sembra essere sfumata
di

A quanto pare, sembra essere definitivamente sfumata l'idea di concedere i diritti tv della Serie A in sub licenza a Sky. Nell'edizione de Il Sole 24 Ore in edicola, infatti, viene sottolineata la decisione dell'Antitrust di proseguire con l'istruttoria sulla partnership tra DAZN e TIM per la Serie A fino al 30 Giugno 2022.

Nel frattempo, però, l'Autorità non intende assumere alcuna decisione.

E proprio quest'ultima parte rende difficilmente percorribile l'idea paventata nelle passate settimane in merito ad una possibile concessione del pacchetto per la trasmissione del campionato italiano di Serie A in sub licenza a Sky, a seguito dei problemi lamentati negli ultimi tempi dagli utenti con DAZN.

DAZN infatti è titolare dei diritti fino al 30 Giugno 2024, quando scadrà il contratto in essere con la Lega Serie A per la trasmissione di sette partite a turno in esclusiva e tre in co-esclusiva con la pay tv.

Proprio qualche giorno fa su queste pagine avevano parlato della richiesta di Sky all'AGCM, avanzata in una lettera in cui era uscita allo scoperto chiedendo la sublicenza per la trasmissione del nostro campionato.

Nel frattempo. nelle ultime ore sono emersi i dati relativi al numero di abbonati di Sky e DAZN, i quali mostrano che la pay tv continua a superare la media company.

FONTE: CeF
Quanto è interessante?
2