Disastro ambientale senza precedenti in Israele: tonnellate di catrame sulle coste

Disastro ambientale senza precedenti in Israele: tonnellate di catrame sulle coste
di

Un disastro ecologico senza precedenti sembra essersi riversato sulle coste di Israele il 20 febbraio. Una grande fuoriuscita di petrolio (da una fonte sconosciuta) ha vomitato tonnellate di catrame su oltre 160 chilometri di costa: da Israele al Libano meridionale.

L'incidente è stato fin da subito dichiarato come uno dei peggiori disastri ecologici degli ultimi decenni. La fuoriuscita, infatti, richiederebbe tre decenni di sforzi per proteggere e rinnovare la biodiversità lungo la costa, secondo quanto affermato da Shaul Goldstein, direttore dell'Israel Nature and Parks Authority (INPA).

"Mi sento come se avessi voglia di piangere", afferma Goldstein, che ha passato gli ultimi giorni a rimuovere il catrame dalle spiagge. "È ovunque, in alcuni punti è spesso anche da 10 a 12 centimetri". Il colpevole non arriverà fuori molto presto, poiché un tribunale israeliano di Haifa ha emesso un ordine di limitazione delle informazioni, per volere del governo, limitando la pubblicazione di molti dettagli relativi al caso.

Migliaia di volontari e centinaia di soldati e agenti di polizia stanno partecipando alla pulizia della costa, che secondo Goldstein durerà per almeno diversi mesi, specialmente nelle zone rocciose dove la rimozione del catrame può essere complicata. Martedì, Israele ha affermato che avrebbe investito milioni di dollari per la pulizia delle spiagge.

Insomma, una notizia davvero terribile. Purtroppo questo non è un caso isolato: in Russia recentemente c'è stato un disastro simile.

FONTE: nytimes
Quanto è interessante?
5