Disney+ non provocherà cancellazioni a raffica per Netflix. I dati da un sondaggio

Disney+ non provocherà cancellazioni a raffica per Netflix. I dati da un sondaggio
di

Il lancio di Disney+ è stato accolto favorevolmente dalla maggior parte degli utenti, come dimostrato dai primi record raggiunti nel giro di poche ore. Il riscontro ottenuto è stato importante, e secondo molti la piattaforma di Mickey Mouse potrebbe surclassare Netflix in termini di abbonamenti. Uno studio condotto negli USA però va controcorrente.

Una serie di ricerche condotte da Bank of America su un campione di 1.000 americani sostiene che solo il 6,5% degli utenti abbandonerà Netflix per passare a Disney+. Sebbene la percentuale sia relativamente bassa, gli analisti sostengono che l'impatto in termini di abbonati sarà sostanziale e potrebbe provocare perdite che incideranno negativamente sulle entrate, il tutto provocando qualche preoccupazione a Wall Street.

Nat Schindler e Justin Post, i due analisti che hanno condotto il sondaggio però non sono sicuri che Netflix perderà così tanti clienti. Nel rapporto di ricerca si dicono "scettici su questa agitazione" e citano un rapporto di pubblicato da Bloomberg, secondo cui Netflix non avrebbe riportato "alcun aumento di cancellazioni nei primi 10 giorni di disponibilità di Disney+".

Il 65% degli intervistati ha infatti dichiarato che Disney+ non è un valido sostituto di Netflix, motivo per cui manterrà anche l'abbonamento alla piattaforma di Reed Hastings.

Secondo i dati di AppTopia, il client di Disney+ sarebbe presente su 22 milioni di dispositivi.

Quanto è interessante?
4