Disponibile Google Chrome 94 in beta: in arrivo nuove API dedicate al gaming cloud

Disponibile Google Chrome 94 in beta: in arrivo nuove API dedicate al gaming cloud
di

Google Chrome Beta 94 è ufficialmente disponibile tra i tester di Chromium. Questa versione in particolare porta con sé diverse novità importanti per migliorare l’esperienza di gioco basata su browser, dunque anche il gaming cloud, grazie all’implementazione di nuovi standard web importanti. Vediamo quali sono.

Partiamo da WebCodec, API pensata per offrire un accesso ai codec di codifica/decodifica video migliorato per ottenere il flusso video in entrata sul display nella maniera più veloce ed efficiente possibile, anche con il supporto della decodifica hardware. In altre parole, grazie a questo strumento sarà possibile godere di maggiore fluidità durante l’esperienza di gioco cloud anche su computer più lenti.

WebGPU è invece una soluzione ancora sperimentale che prevede un accesso migliore e facilitato del browser all’API grafica nativa del PC come, per esempio, DirectX 12 o Vulkan. Spiegato molto più semplicemente per chi non se ne intendesse, WebGPU permette agli sviluppatori Web di ottimizzare e semplificare il dialogo tra browser e scheda video, così da rendere più facile la realizzazione di giochi che richiedono risorse grafiche elevate sfruttando le GPU di ultima generazione in dotazione ai PC.

Ma tali ottimizzazioni non riguarderanno solamente il gaming cloud: Google ha confermato che WebCodec servirà anche durante le videoconferenze e WebGPU per il rendering di modelli 3D su browser. Insomma, le possibilità sono davvero molte e sarà solo questione di tempo prima di vedere un utilizzo diffuso di queste tecnologie, già nel corso del 2022.

A proposito di Google Chrome, recentemente abbiamo anche visto che otterrà nuovi controlli multimediali e un design rinnovato. O ancora, Big G ha consigliato agli utenti di aggiornare il browser all’ultima versione per ottenere i fix a 7 falle di sicurezza.

FONTE: Google
Quanto è interessante?
2