I dispositivi indossabili vedranno un boom delle vendite nel 2021 grazie al coronavirus

I dispositivi indossabili vedranno un boom delle vendite nel 2021 grazie al coronavirus
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I dispositivi indossabili, altrimenti detti “wearables”, secondo un recente report di Global Data vedranno un boom di vendite nel 2021 e una crescita del 137% entro il 2024 a causa del coronavirus. La pandemia avrebbe infatti mostrato quanto questi prodotti possano essere utili nella vita quotidiana, anche per salvaguardare la propria salute.

In questi difficili mesi del 2020 i wearables hanno già registrato una crescita, seppur limitata, grazie alla loro promozione nel mercato medico: sebbene le vendite di smartwatch siano in calo da quando è iniziata la pandemia, secondo Global Data dal 2021 in avanti (se non addirittura dai prossimi mesi) tutti i dispositivi indossabili sul mercato vedranno un nuovo boom nelle vendite, decisamente maggiore rispetto a quello del 2019.

L’analista Tina Deng ha commentato: “La pandemia ha cambiato la percezione che gli utenti hanno dei dispositivi indossabili, aumentandone le vendite. Ciò ha portato anche a un aumento della loro innovazione, per contribuire a limitare la diffusione del virus e anche per trovare nuovi modi per incassare. COVID-19 colpirà le spedizioni e i ricavi nel 2020, che caleranno circa del 10% rispetto al 2019, ma alla luce dei dati attuali vi sono ampi margini di crescita nei prossimi anni”.

I recenti progressi nel settore infatti stanno fornendo nuovi strumenti per diagnosticare, monitorare e prevenire problemi di salute, riducendo allo stesso tempo i costi sanitari. A dimostrare l’efficacia dei dispositivi indossabili è per esempio l’Apple Watch, famoso per aver salvato un medico grazie al monitoraggio del battito cardiaco.

Quanto è interessante?
1