Stiamo diventando tutti più narcisisti? La risposta della scienza

Stiamo diventando tutti più narcisisti? La risposta della scienza
di

Potrebbe sembrare scontato parlare di narcisismo oggi, vero? I social network, che rappresentano attualmente il mezzo di comunicazione più incisivo, hanno davvero spostato così tanto il baricentro dell'esistenza umana sul proprio ego?

A maggio di quest'anno un team di ricercatori della Ohio State University ha pubblicato la revisione di ben 437 studi sul narcisismo, tratto della personalità considerato oscuro, che hanno coinvolto complessivamente 123.043 partecipanti.

Sophie Kjaervik e Brad Bushman hanno spiegato: "Le persone con alti livelli di narcisismo pensano di essere persone speciali che meritano un trattamento speciale. Hanno un senso esagerato e gonfiato della propria importanza."

É importante sottolineare come in tutti i test effettuati da Brad Bushman sulle persone per identificare se fossero dei narcisisti o meno, nessuno dei partecipanti è mai risultato completamente narcisista. Alcuni ci si avvicinavano di più, altri di meno, ma nessuno lo era mai completamente.

Allora i narcisisti non esistono? Forse, forse no. Quello che invece è sicuro è che esistono diversi tipi di narcisismo, scopriamo quali!

  • Narcisismo grandioso

    Il narcisismo grandioso comprende alti livelli di autostima, sicurezza in sé stessi, imponenza, ricerca dell'attenzione, esibizionismo, autoindulgenza e mancanza di rispetto per i bisogni degli altri.
  • Narcisismo vulnerabile

    Il narcisismo vulnerabile, al contrario, si manifesta da bassa autostima, ipersensibilità alle valutazioni degli altri, difensività, amarezza, ansia, presunzione, arroganza e insistenza nel voler fare le cose a modo proprio.

Come hanno spiegato i ricercatori questi due tipi di narcisismo spesso agiscono allo stesso modo ma con motivazioni diverse. Un esempio potrebbe essere pubblicare un selfie: il narcisista grandioso lo farà per mettersi in mostra, il narcisista vulnerabile per una ricerca di conferme.

Adesso torniamo al quesito di partenza: stiamo diventando tutti più narcisisti?

Una ricerca del 2019 guidata da Joshua Grubb ha scoperto che le persone di ogni età percepiscono gli adolescenti e i giovani adulti come "narcisisti" ma che il livello di percezione negativa aumenta insieme all'età degli "opinionisti".

Per accettarci di questa presunta percezione dobbiamo tornare al 2008 quando Jean Twenge e il suo team di ricercatori hanno cercato di comprendere meglio il cambiamento generazionale effettuando dei test sulle persone tra il 1979 e il 2006.

Il team ha scoperto che in effetti gli studenti universitari americani mostravano un aumento del 30% di narcisismo in quel periodo, dunque se la tendenza è costante ancora oggi, sì probabilmente stiamo diventando tutti più narcisisti.

Quanto è interessante?
1