DLSS, FSR, XeSS... Microsoft metterà tutti d'accordo con il suo DirectSR?

DLSS, FSR, XeSS... Microsoft metterà tutti d'accordo con il suo DirectSR?
di

Nel campo dell'ottimizzazione delle prestazioni, con o senza IA, la sfida è all'ultimo sangue (virtuale), con tre agguerriti competitor in prima fila: DLSS, FSR e XeSS con le loro similitudini e tante differenze puntano a offrire prestazioni superiori ai rispettivi utenti.

In un mercato sempre più ricco - ma anche frammentato - in termini di tecnologie dedicate all'upsampling in tempo reale, ci mancava solo Microsoft. A quanto pare, però, non ci sarà molto da aspettare.

Stando al programma della GDC 2024, infatti, durante la sessione dedicata al colosso di Redmond ampio spazio sarà dedicato alla tecnologia DirectSR, che promette di "rendere più semplice che mai per gli sviluppatori di videogiochi l'aggiunta del supporto alla super risoluzione sui dispositivi Windows".

La soluzione di Microsoft potrebbe rappresentare una soluzione universale proprio per i developer che intendono implementare una tecnologia di questo tipo sui propri titoli. D'altro canto, resta da sciogliere il nodo compatibilità: DirectSR dovrebbe supportare come minimo l'ultima generazione di schede video prodotte dai principali player, cioè Intel, NVIDIA e AMD.

Come lo farà, invece, è tutta un'altra storia. Se Microsoft intende farne uno standard, dovrà garantire il supporto multi-brand, ma le schede dotate di hardware dedicato (come NVIDIA con i suoi Tensor Core) saranno in grado di utilizzarlo per massimizzare resa e prestazioni?

Inizialmente, è probabile che ci troveremo davanti a qualcosa di molto simile a FSR, ma staremo a vedere. Appuntamento al 21 marzo, quando la compagnia si sbottonerà un po' di più sull'argomento.

FONTE: gdc VIA videocardz

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi