Donald Trump non è un fan del Bitcoin e delle criptovalute: "sono basate sul nulla"

Donald Trump non è un fan del Bitcoin e delle criptovalute: 'sono basate sul nulla'
di

Al termine del Social Summit della scorsa notte, Donald Trump ha anche affrontato il tema delle criptovalute. Nel corso della conferenza stampa il tycoon ha attaccato pesantemente il Bitcoin e Libra di Facebook, che come noto è supportata da società come Uber e Mastercard.

Trump ha affermato di non essere "un fan del Bitcoin e delle altre criptovalute, che non sono soldi. Il valore è altamente volatile e basato sul nulla". Secondo il numero uno della Casa Bianca, "le attività non regolamentate possono facilitare comportamenti illeciti, tra cui il traffico di droga".

Poco dopo però si è rivolto direttamente al social network di Mark Zuckerberg, che è stato pesantemente preso di mira per la presunta censura. "Allo stesso modo, la valuta virtuale di Facebook avrà una scarsa reputazione o affidabilità. Se Facebook ed altre aziende vogliono diventare una banca, devono creare una nuova carta bancaria ed essere soggetti a tutti i regolamenti bancari, proprio come gli istituti finanziari sia nazionali che internazionali" ha incalzato The Donald.

Trump ha concluso il discorso affermando che "abbiamo solo una valuta reale negli Stati Uniti, ed è più forte che mai, oltre che affidabile", ovviamente riferendosi al Dollaro che "è di gran lunga la valuta più dominante in qualsiasi parte del mondo, e rimarrà sempre così".

Facebook, interpellata dal Business Insider, si è rifiutata di commentare quanto affermato da Trump.

FONTE: BI
Quanto è interessante?
3