Donald Trump, Twitter sospende permanentemente l'account: lui risponde da POTUS

Donald Trump, Twitter sospende permanentemente l'account: lui risponde da POTUS
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo quanto accaduto a Washington, i social media stanno cercando di prevenire ulteriori problemi. Tra le piattaforme più coinvolte c'è chiaramente Twitter, che il Presidente uscente degli Stati Uniti d'America è solito utilizzare spesso. Ebbene, il social network ha deciso di sospendere permanentemente l'account di Trump.

In particolare, stando anche a quanto riportato da 9toMac e come si può leggere sul blog ufficiale di Twitter, la piattaforma ha spiegato che questa decisione si è resa necessaria in seguito all'analisi di alcuni recenti tweet pubblicati dal profilo @realDonaldTrump, facendo specifico riferimento a quello che questi ultimi hanno causato nel mondo reale. Twitter fa sapere di aver sospeso permanentemente l'account di Donald Trump per via del "rischio di ulteriore incitamento alla violenza".

Sul suo blog, la piattaforma ha spiegato che nella giornata dell'8 gennaio 2021 Trump aveva pubblicato altri tweet che avrebbero potuto causare altri problemi, illustrando in modo ancor più dettagliato i motivi per cui è stata presa la scelta di sospendere permanentemente il profilo del Presidente uscente degli Stati Uniti d'America.

Nonostante la decisione di Twitter, stando anche a quanto riportato da TechCrunch, Trump non ha certo smesso di pubblicare tweet. Infatti, Donald ha preso il controllo dell'account Twitter @POTUS, che spetta al Presidente degli Stati Uniti d'America, e inondato il Web con una miriade di tweet. In uno di questi ultimi, Trump accusava la piattaforma di essersi "accordata con i Democratici". Twitter ha rimosso di lì a poco i tweet, in quanto non è permesso a una persona con un account sospeso permanentemente tornare in questo modo sulla piattaforma.

Non è finita qui: il Presidente uscente degli Stati Uniti d'America ha affermato che presto potrebbe unirsi a un'altra piattaforma o crearne una propria, in modo da non dover utilizzare Twitter e altri social network. Le prime indiscrezioni facevano riferimento al fatto che Trump volesse utilizzare la piattaforma Parler. Tuttavia, Google e Apple si sono già messe al lavoro per prevenire ulteriori problemi. Google ha bannato l'app di Parler dal Play Store fino a quando non introdurrà "un sistema di moderazione più strutturato", mentre Apple ha dato 24 ore di tempo agli sviluppatori per raggiungere questo "obiettivo".

Nel frattempo, Twitter ha sospeso anche altri account legati alla vicenda. Il team di Trump aveva infatti tentato di pubblicare i tweet incriminati mediante l'account @Teamtrump. Inoltre, stando a quanto riportato da TechCrunch in un altro articolo, la sospensione è arrivata anche per i profili di figure associate a QAnon, da Michael Flynn a Sidney Powell, passando per Ron Watkins.

Quanto è interessante?
5
Donald Trump, Twitter sospende permanentemente l'account: lui risponde da POTUS