Donald Trump vuole vietare la crittografia end-to-end? L'indiscrezione di Politico

Donald Trump vuole vietare la crittografia end-to-end? L'indiscrezione di Politico
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nuovo giorno, nuova indiscrezione sulle scelte politiche di Donald Trump. Infatti, secondo il noto quotidiano americano Politico, il presidente degli Stati Uniti d'America vorrebbe vietare l'utilizzo della crittografia end-to-end alle aziende del mondo tech, come Facebook (WhatsApp) e Apple (FaceTime). Questo ovviamente a favore dell'FBI.

Infatti, come riportato anche dai colleghi di 9to5Mac, l'amministrazione Trump ne avrebbe discusso durante una riunione del National Security Council tenutasi mercoledì 26 giugno 2019.

"I maggiori funzionari dell'amministrazione Trump si sono incontrati mercoledì per discutere in merito a una possibile legge che proibisca alle società tecnologiche di utilizzare forme di crittografia che le forze dell'ordine non possono bypassare - un passo provocatorio che riaprirebbe una lunga faida tra le autorità federali e la Silicon Valley", scrive Eric Geller nel suo articolo per Politico. Insomma, l'intento sarebbe quello di consentire alle forze dell'ordine, come DOJ (Dipartimento della giustizia degli Stati Uniti d'America) e FBI (Federal Bureau of Investigation), di poter accedere a tutti i dati potenzialmente pericolosi che vengono trasmessi tramite app come WhatsApp e FaceTime.

"Il Dipartimento della Giustizia e l'FBI sostengono che la cattura di criminali e terroristi dovrebbe essere la priorità assoluta, anche se indebolire la crittografia potrebbe creare rischi di pirateria informatica", si legge nel pezzo di Politico.

In ogni caso, sembra che non sia ancora stata presa una decisione definitiva in merito e non ci resta quindi che attendere ulteriori informazioni.

FONTE: Politico
Quanto è interessante?
1
Donald Trump vuole vietare la crittografia end-to-end? L'indiscrezione di Politico