Una donna ha avuto delle allucinazioni che l'hanno avvisata di un tumore al cervello

Una donna ha avuto delle allucinazioni che l'hanno avvisata di un tumore al cervello
di

Un caso medico è diventato virale ultimamente. Così come avrete già letto dal titolo, infatti, una donna ha avuto delle allucinazioni che l'hanno "avvisata" di un tumore al cervello. Lo studio, pubblicato sulla rivista BMJ, racconta di una paziente che mentre era a casa da sola ha iniziato a sentire una "voce dal suo cervello" che le parlava.

Per favore, non aver paura. So che deve essere scioccante per te sentirmi parlare in questo modo, ma questo è il modo più semplice con cui devo farlo", le disse la voce, racconta lo studio. "Io e il mio amico lavoravamo al Children's Hospital, Great Ormond Street, e vorremmo aiutarti."

Sappiamo che potrebbe sembrare incredibile e anche surreale (così come ci è sembrato mentre scrivevamo la notizia N.d.R.), ma ribadiamo ancora una volta che si tratta di un caso medico reale, che potrete leggere sulla rivista specializzata (raggiungibile cliccando qui).

La paziente, in precedenza perfettamente sana, ha cercato aiuto psichiatrico e ha incontrato l'autore del rapporto, il dottor Ikechukwu Obialo Azuonye. Dopo una diagnosi di psicosi allucinatoria funzionale, le furono somministrati farmaci e, dopo il supporto dei professionisti, per un certo periodo le visioni scomparvero (ecco cosa si prova avendole).

Tuttavia, mentre si trovava in vacanza all'estero, la voce ritornò nuovamente nella mente della donna.

"Voleva che tornasse immediatamente in Inghilterra perché c'era qualcosa che non andava in lei e doveva essere curata immediatamente", ha spiegato Azuonye. Le voci diedero alla donna perfino un indirizzo che "portava al reparto di tomografia computerizzata (CT) di un grande ospedale londinese."

Le allucinazioni l'hanno informata di un tumore al cervello, consigliandole di chiedere una scansione. Titubante, la donna parlò nuovamente con lo psichiatra che, a questo punto, consigliò alla sua paziente di sottoporsi alla visita. I risultati vennero ripetuti per due volte, ma alla fine i medici trovarono davvero un tumore.

Quest'ultimo doveva essere asportato e così fu. Dopo l'operazione in ospedale, la paziente si svegliò e sentì per l'ultima volta le voci nella sua testa: "siamo contenti di averti aiutato. Arrivederci". Secondo il medico, che l'ha seguita per i 12 anni successivi, non sono più tornate.

Ok, arrivati a questo punto vi starete chiedendo: che diavolo è successo? Come fa la scienza a spiegare una cosa del genere? "È risaputo che le lesioni intracraniche possono essere associate a sintomatologia psichiatrica", scrive Azuonye. "Ma questo è il primo e unico caso in cui mi sono imbattuto in voci allucinatorie che cercavano di rassicurare la paziente sul loro genuino interesse per il suo benessere."

Quando il dottore che ha seguito la paziente e condotto lo studio ha presentato il caso a una conferenza, i suoi colleghi hanno suggerito una serie di possibilità.

La prima è che alla donna era già stato diagnosticato un tumore al cervello altrove e stava fingendo per ottenere cure gratuite dal Servizio Sanitario Nazionale (NHS) del Regno Unito, ma questo è improbabile poiché aveva già diritto al trattamento gratuito, avendo vissuto nel Regno Unito per 15 anni. La seconda è che la protagonista di questa assurda storia aveva già sentito il tumore, o una strana sensazione o dolore alla testa, facendole temere di avere un male al cervello e provocando queste visioni.

Le voci potrebbero essere state guidate da una raccolta di informazioni inconsce, come ad esempio la via dell'ospedale, che erano state incorporate nelle allucinazioni. Non abbiamo molte altre risposta, poiché questo è il primo caso del genere.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
4