Dormire troppo o troppo poco fa male al cervello, bastano sette ore a notte

Dormire troppo o troppo poco fa male al cervello, bastano sette ore a notte
di

Dormire è estremamente importante per ricaricare corpo e mente, ma bisogna fare attenzione a quanto si dorme: dei ricercatori del Peking University Clinical Research Institute hanno scoperto che dormire meno di 5 ore o più di 10 ore a notte non farebbe bene al cervello, mentre 7-8 ore a notte sarebbero la quantità ideale per rimanere in salute.

L’autore dello studio, il ricercatore Yanjun Ma, ha specificato nel paper da lui pubblicato su JAMA Network Open che l’analisi suggerisce soltanto un’associazione tra una durata insufficiente o eccessiva del sonno e un possibile declino delle abilità cognitive, ma è pur sempre un risultato da non sottovalutare. Lo studio è stato condotto grazie ai dati di più di 200.000 persone riguardo il loro sonno e le loro capacità cognitive: i punteggi cognitivi sarebbero diminuiti più velocemente tra le persone con meno di cinque ore e più di dieci ore di sonno a notte rispetto a quelle che hanno dormito sette ore circa a notte.

Il problema è che i meccanismi alla base di queste associazioni non sarebbero abbastanza chiari da permettere uno studio più approfondito: secondo Ma, il sonno eccessivo potrebbe causare infiammazione mentre dormire poco aumenterebbe i livelli di due tipi di proteine legate alla malattia di Alzheimer, ovvero la beta-amiloide e la tau, nel liquido cerebrospinale.

Secondo il direttore associato del Mount Sinai Alzheimer's Disease Research Center di New York City, Sam Gandy, “durante il sonno il sistema glinfatico del cervello è attivo nel lavare i livelli in eccesso di tossine come il peptide beta-amiloide. Dormire troppo o troppo poco sconvolge l’equilibrio ottimale tra il sonno e la pulizia delle tossine. È probabile che l'ottimizzazione del sonno e della pulizia dell'amiloide si unisca all'apnea notturna come un altro fattore facilmente curabile che guida il declino cognitivo in età avanzata”.

La National Sleep Foundation avrebbe infine analizzato a sua volta questi studi, consigliando alcuni “trucchi” per dormire bene: dormire tra le 7 e le 9 ore a notte durante tutta la settimana (compresi i weekend); rimuovere dispositivi elettronici dalla camera da letto e mantenerla fresca e buia; evitare di ingerire pasti abbondanti, caffeina e alcolici nelle ore precedenti al sonno; e infine, evitare di fumare.

Altri studi recenti hanno dimostrato che basterebbero dieci minuti di riposo per ridurre lo stress; o ancora, che esiste una combinazione ideale di caffé e pisolini per sopravvivere ai turni di notte.

Quanto è interessante?
5