Che fine ha fatto il DVB-T2? Se ne parla poco, ma questa è la situazione

Che fine ha fatto il DVB-T2? Se ne parla poco, ma questa è la situazione
di

Mentre attendiamo il debutto di Warner TV su digitale terrestre, la questione DVB-T2 continua a essere tra gli argomenti di maggior interesse per le famiglie italiane, soprattutto in virtù della necessità per qualcuno di dover provvedere al cambio decoder.

Sappiamo che il famoso switch-off al digitale terrestre è partito a ottobre del 2021. A distanza di un anno, sono ancora tantissimi i connazionali che stanno continuando a utilizzare dispositivi datati per la visione dei propri canali preferiti. Cosa è cambiato, quindi? E soprattutto, cosa cambierà in futuro?

Solo da qualche giorno abbiamo appreso la data di spegnimento dei canali MPEG2. Questo passaggio sarà fondamentale poiché comporterà lo spegnimento dei canali principali non in HD, vale a dire quelli che da qualche mese sono passati alla posizione 500 sulla TV, al posto di quelli in alta definizione che, invece, sono passati alla numerazione principale dall'1 in poi.

Tuttavia, allo stato attuale si tratta solo di voci di corridoio, provenienti da fonte generalmente affidabile ma da prendere con cautela. Inoltre, come abbiamo già sottolineato in altre occasioni, in queste settimane ci sarà l'avvicendamento tra il Governo uscente e il nuovo ordinamento. Per questo motivo, non è da escludere che eventuali decisioni possano essere rimesse in discussione a insediamento avvenuto del nuovo Ministro dello Sviluppo Economico.

Quanto è interessante?
3