Cos'è la Bolla dei Tulipani? Storia della prima speculazione documentata

Cos'è la Bolla dei Tulipani? Storia della prima speculazione documentata
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Quando parliamo di Bolla dei tulipani ci riferiamo ad un'incredibile bolla speculativa che fece lievitare alle stelle il prezzo dei bulbi dei tulipani nell'Olanda del '600, probabilmente la prima documentata nella storia del capitalismo.

Probabilmente non lo sapete ma, il tulipano non è una pianta nativa dei Paesi Bassi, sebbene oggi venga considerato come uno dei simboli di questo paese. É stato introdotto nel XVI secolo dalla Turchia, diventando in brevissimo tempo una delle specie più richieste. In pochissimi anni il tulipano divenne un vero e proprio status symbol e la sua richiesta aumentò a dismisura.

Tenuto conto che la filiera produttiva era assai lenta, nei primi decenni del '600 un bulbo poteva costare anche un migliaio di fiorini olandesi (poco meno di 500 euro odierni) e intorno agli anni 30 dello stesso secolo, un tulipano denominato Semper Augustus fu addirittura venduto per 6000 fiorini. Addirittura venivano venduti bulbi di tulipani ancor prima di essere piantati e i venditori si arricchirono enormemente, e questo incentivò un'enorme compravendita di immobili e possedimenti.

La bolla dei tulipani culminò nella famosa asta di Alkmaar del 5 febbraio 1637, in cui centinaia di lotti di bulbi furono venduti per un ammontare monetario di 90.000 fiorini (l'equivalente di circa 5 milioni di euro). Da quel momento fu chiaro che il mercato non avrebbe potuto mantenersi a questi livelli e bastò che un'asta ad Harleem andasse deserta, per far scoppiare la bolla. Nessuno avrebbe più acquistato tulipani a simili prezzi così gonfiati. Moltissimi uomini d'affari andarono in rovina, causando gravi danni all'intera economia olandese.

Quanto è interessante?
2