C'è un nuovo modo per cercare la possibile presenza di vita nell'Universo

C'è un nuovo modo per cercare la possibile presenza di vita nell'Universo
di

In un cosmo apparentemente infinito come facciamo a trovare la vita e i pianeti o le lune che potrebbero ospitare la vita? Un nuovo studio afferma che le stelle con alta abbondanza di fosforo potrebbero avere maggiori probabilità di ospitare pianeti con la vita. L'elemento chimico in questione, infatti, è necessario per la creazione dell'esistenza.

Quindi, le stelle che hanno fosforo probabilmente hanno generato pianeti che lo hanno e, per estensione, hanno una possibilità in più di ospitare la vita. Il fosforo è "essenziale per la creazione del DNA, delle membrane cellulari, delle ossa e dei denti nelle persone e negli animali e persino per il microbioma marino del plancton", ha dichiarato la dottoressa Natalie Hinkel in un comunicato stampa.

Gli astronomi utilizzando la spettroscopia determinano gli elementi chimici presenti in una stella e, in questo modo, potrebbero anche determinare l'abbondanza relativa di elementi come il fosforo. Alcuni dati, inoltre, mostrano che il Sole abbia un contenuto di questa sostanza chimica superiore alla media degli altri corpi celesti.

Al momento non abbiamo alcun modo per misurare il contenuto della superficie di un esopianeta. Tuttavia, i ricercatori che stanno scrutando l'Universo in cerca della vita potrebbero focalizzarsi su quelle stelle con contenuto di fosforo superiore alla media e, successivamente, analizzare i possibili esopianeti che gli orbitano intorno, suggerisce la ricerca pubblicata sul The Astrophysical Journal Letters.

Uno degli ostacoli allo studio e alla ricerca del fosforo nelle stelle è che non è facilmente visibile, poiché è osservato al bordo delle lunghezze d'onda ottiche della luce e della luce infrarossa. Gli autori dello studio pensano che un piccolo telescopio spaziale a infrarossi in orbita intorno alla Terra possa darci una grande mano da questo punto di vista. Sarà, inoltre, necessaria una maggiore cooperazione tra diverse discipline scientifiche per far avanzare la nostra conoscenza degli esopianeti.

Quanto è interessante?
5