E-pelle: la pelle elettronica riciclabile autoriparante che sostituisce la pelle umana

di
I ricercatori dell'Università del Colorado Boulder sono riusciti a creare un materiale elastico che si comporta proprio come i tessuti organici. Insomma, stiamo parlando di una vera e propria pelle artificiale/elettronica.

La pelle elettronica è in grado di sostituire il tessuto organico in diversi casi, con l'interessante campo della robotica incluso. Si tratta di un materiale molto sottile, elastico e traslucido fatto di nanoparticelle di argento. Questo è in grado di "imitare" la pelle umana attraverso le diverse tipologie di sensori integrati.

Incredibile la possibilità della e-pelle di rigenerarsi, con un "tempo di guarigione" di pochi secondi. Si può anche riciclare facendola dissolvere in una soluzione a base di etanolo. Riportiamo le dichiarazioni del ricercatore Wei Zhang in merito: "La nuova pelle elettronica riesce ad autoripararsi applicando un mix di tre composti disponibili in commercio e a base di etanolo". Un progetto sensazionale che trova applicazione in una serie infiniti di campi e che potrebbe presto essere nelle mani di molti ricercatori provenienti da tutto il mondo per essere utilizzata.

Insomma, sembra proprio che la realtà stia superando la fantascienza e che le nuove scoperte non siano destinate a finire. Non vediamo l'ora di avere ulteriori informazioni su questa pelle elettronica e sulle sue applicazioni.

Quanto è interessante?
9
E-pelle: la pelle elettronica riciclabile autoriparante che sostituisce la pelle umana