Romani e Cartaginesi sarebbero sbarcati in America molto prima di Colombo?

Romani e Cartaginesi sarebbero sbarcati in America molto prima di Colombo?
di

Sono molte le teorie che si rincorrono secondo le quali Cristoforo Colombo non fu il primo a raggiungere le Americhe e il dibattito resta vivo e acceso soprattutto alla luce di continue scoperte che suscitano domande su domande sulle prime colonizzazioni del continente americano.

Una di queste però afferma ora che Romani e Cartaginesi avrebbero raggiunto le Americhe ben prima di Colombo. Nel tempo, sono state portate alla luce, in territorio americano, un numero ragguardevole di monete risalenti all’Impero Romano. In particolare, nel Maine, Massachusetts e Vermont sono emerse monete dell’epoca degli Imperatori Alessandro Severo (225-235 d.C.) e Settimio Severo (193-211 d.C.).

Interessante la scoperta di un subacqueo brasiliano che ha portato alla luce un folto gruppo di vasi e barattoli di vetro che il Governo brasiliano ha deciso di far analizzare ad un celebre archeologo subacqueo locale per determinarne datazione e provenienza. Secondo i ricercatori, le anfore proverrebbero da una nave romana (del III secolo d.C.) sbarcata sulle coste Brasiliane. A confermare ciò, il rinvenimento di due relitti nelle acque limitrofe. Purtroppo la notizia è difficilmente verificabile e attualmente non è stata conferma dalla comunità archeologica internazionale.

Tuttavia è interessante come le grandi navi romane, in grado di stipare grandi quantità di merci ed uomini, potrebbero aver attraversato persino l’Oceano Atlantico grazie ad una solida vela ed una o più file di remi.

Oltre a testimonianze di Erodoto e di antichi mercanti di ritorno da viaggi più lunghi di quanto potessimo immaginare, sembra che siano state ritrovate delle iscrizioni, in New England, sugli scogli, che potrebbero essere state apposte in loco da antichi viaggiatori tra cui, per l’appunto, un mercante cartaginese, tale Hanno, partito dall’Africa alla ricerca di nuove terre e mai più visto in patria.

Monete cartaginesi di rame, inoltre, sono state ritrovate in Massachusetts e Connecticut. Altri indizi sulle colonizzazioni precedenti al 1492 riguardano la presenza di piante, in America, di origine chiaramente asiatica o europea.

Insomma, il dibattito è aperto e non smette di suscitare interrogativi. Sicuramente ci consente di apprezzare le grandi capacità marinaresche dei nostri predecessori, affascinanti ma che rimangono tutt'ora da verificare.

Quanto è interessante?
18