Ecco l'IA che è in grado di identificare le opere d'arte false

di
Spesso, il riconoscimento delle opere d’arte false può essere una procedura lunga e costosa, in quanto gli storici sono soliti portare i lavori sospetti nei laboratori per la spettroscopia infrarossa, la datazione radiometrica, gascromatografia ed altri test.

Tuttavia, in loro soccorso è in arrivo l’intelligenza artificiale. Secondo quanto riportato da alcuni siti, infatti, sarebbe stata creata un’IA che è in grado di riconoscere le opere d’arte false semplicemente analizzando i tratti di pennello.

In un nuovo documento pubblicato dai ricercatori della Rutger University, si legge che l’IA sarebbe stata utilizzata in Olanda per riconoscere quasi 300 opere d’arte di Picasso, Matisse, Modigliani ed altri artisti famosi. Per addestrare l’IA sono state utilizzati delle reti neurali che hanno imparato le caratteristiche di uniche di 80.000 tratti di pennello, e che ora consentono all’intelligenza artificiale di riconoscere l’artista.

I ricercatori hanno anche addestrato un algoritmo di apprendimento automatico a cercare alcune caratteristiche specifiche, come la forma della linea in un tratto. In questo modo sono state create due tecniche per rilevare i falsi, e tale metodo si sarebbe dimostrato essere particolarmente potente.

L’IA sarebbe in grado di rilevare i cambi di forza durante i tratti di pennello, tutte caratteristiche uniche che consentono di riconoscere l’artista. I due algoritmi, a quanto pare, avrebbero riconosciuto correttamente gli artisti nell’80% dei casi.

I ricercatori hanno anche commissionato ad alcuni artisti di creare dei disegni utilizzando lo stesso stile dei pittori storici, ed il sistema sarebbe stato in grado di identificare i falsi correttamente, in un colpo solo.

Ahmed Elgammal, uno degli autori dell’IA, ha già annunciato che la prossima sfida sarà di permettere al sistema di riconoscere le opere impressioniste, dove le pennellate sono chiare e delicate.