Ecco perché la neve rossa fa assomigliare la Russia a Marte

di

La città russa di Sochi, conosciuta per aver ospitato le Olimpiadi invernali nel 2014, da qualche giorno sembra Marte: colpa della neve rossa, che ha una spiegazione scientifica precisa.

In Russia la città di Sochi, famosa per aver ospitato le Olimpiadi invernali nel 2014, è stata colpita da abbondanti nevicate; se questo fenomeno atmosferico non è certo una novità per il rigido clima russo, lo è un po' meno la colorazione della neve, che risulta essere rossa, facendo sembrare la cittadina una colonia spaziale su Marte.

Questo fenomeno ha una precisa spiegazione scientifica: i venti gelidi hanno trasportato miliardi di particelle di sabbia provenienti dal Deserto del Sahara sulla città, coprendo le regioni dell'Africa del Nord e dell'Europa dell'Est. Secondo il metereologo britannico Steven Keates, la sabbia si sarebbe mischiata alla pioggia ed alle tempeste, donando di conseguenza alla neve questo curioso colore tendente al rosso che fa tanto suolo marziano.

Stando alla CNN, la tempesta di sabbia ha avuto origine in Africa e si sarebbe spostata fino in Grecia, prima di fare tappa verso l'Europa dell'Est. Il fenomeno si è rivelato talmente grande da poter essere visto anche nelle immagini satellitari catturate dalla NASA!

Al momento il fenomeno della neve rossa è stato riscontrato non solo in Russia, ma anche in Bulgaria, Ucraina e Romania, e la sua bellezza ha subito conquistato i social. Niente di tragico né tantomeno di nuovo per queste regioni, visto che secondo la BBC questo fenomeno si ripete ciclicamente ogni 5-6 anni.

E voi cosa ne pensate? A proposito della NASA, avete visto le foto del presunto scheletro alieno su Marte?

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
7
Ecco perché la neve rossa fa assomigliare la Russia a Marte