Effetto Amazon su Toys R' Us: il gigante dei giocattoli dichiara bancarotta

di

E’ un vero e proprio “effetto Amazon” quello che si è abbattuto sul gigante dei giocattoli americano, Toys R’ Us. Sia chiaro, il gigante di Jeff Bezos ha poco a che fare con quanto stiamo per raccontarvi, ma l’impatto che ha avuto sul mondo del commercio potrebbe aver influito, in maniera importante.

Come riportato dalle principali testate economiche, il colosso dei giocattoli americano, Toys R’ US, avrebbe depositato tutta la documentazione per appellarsi al Chapter 11, iniziando quindi la procedura che porterà alla bancarotta assistita.

Toys R’ US è solo l’ultima di una lunga serie di compagnie “old style” che, avendo risentito delle vendite generate dai negozi online (Amazon in primis, dal momento che è il principale rivenditore in questo mercato), è stata costretta a chiudere i battenti.

Grazie al Chapter 11, i dirigenti di Toys R’ US puntano a rastrellare i 400 milioni di Dollari di debiti in scadenza nel 2018. L’ipotesi di una procedura del genere erano presenti sul web da tempo, e negli ultimi giorni avevano anche trovato conferma dopo che le principali agenzie di ratings avevano declassato la compagnia, sconsigliandone gli investimenti.

Se da una parte il commercio online ha portato dei benefici importanti per gli utenti, dall’altra molte compagnie come questa stanno subendo il contraccolpo, in quanto evidentemente non riescono a competere.

Quanto è interessante?
9