Effetto David Bowie su Spotify: +2700% di streaming per i brani dell'artista

di

Nella giornata di ieri il mondo della musica ha dato l'addio ad uno dei cantautori più importanti del nostro secolo, David Bowie. Le persone, com'è giusto che sia, si sono immediatamente riversate sui social network per dare l'addio al Duca Bianco e sui vari servizi di streaming musicale per ascoltare i tanti capolavori dell'artista britannico.

Secondo quanto riportato da Billboard, e ripreso anche da NME, su Spotify ci sarebbe stato un vero e proprio effetto Bowie: gli ascolti dei brani dell'artista infatti hanno fatto registrare un +2700% rispetto al giorno prima. Di seguito una classifica contenente i brani più ascoltati:

  • Under Pressure: 65 milioni di ascolti;
  • Space Oddity: 31 milioni di ascolti;
  • Life on Mars?: 30 milioni di ascolti;
  • Heroes: 21 milioni di ascolti;
  • Let's Dance: 18 milioni di ascolti;

Anche Facebook ha registrato il medesimo effetti. La stessa testata musicale specializzata, infatti, afferma che nelle dodici ore seguenti all'annuncio dato proprio sulla pagina Facebook ufficiale di Bowie, 35 milioni di utenti hanno totalizzato oltre 100 milioni di interazioni riguardanti la notizia della scomparsa dell'inglese.
Proprio l'Inghilterra, ovviamente, si è piazzata al primo posto nella classifica dei paesi più attivi su questo fronte, mentre l'Italia è solo sesta, dietro ad Australia, Islanda, Irlanda e Nuova Zelanda, ma davanti a Grecia, Croazia, Svezia e Belgio.

Quanto è interessante?
0