Effetto Vive sulle azioni HTC: +21% in due giorni

di

Nonostante un mese di febbraio da dimenticare (l'ennesimo in perdita), ed un fatturato in continuo calo, sulle azioni di HTC si è letteralmente abbattuto l'effetto Vive.

Tra venerdì ed oggi, infatti, il titolo del produttore taiwanese ha guadagnato quasi il 21%: venerdì le azioni sono aumentate del 9,75%, mentre quest'oggi di un ulteriore 10% in poche ore, il che ha costretto la borsa del Taiwan a chiudere le contrattazioni per tutto il giorno, secondo la normativa vigente.
Le azioni di HTC attualmente valgono 99 Dollari taiwanesi, il prezzo più alto dal giugno del 2015. Questo incremento dimostra ancora una volta come la gente non veda più HTC come un semplice produttore di smartphone, bensì come una compagnia più orientata verso il settore della realtà virtuale, su cui sta puntando molto.
HTC, sempre venerdì, ha anche annunciato di aver spedito tutte le unità a disposizione di HTC UA HealthBox, il sistema sanitario collegato da 400 Dollari che si caratterizza per la presenza di tre componenti: uno per il fitness, un cardiofrequenzimetro ed una bilancia intelligente.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0