Effettuata la prima misura sull'antimateria più precisa rispetto alla materia

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dal CERN di Ginevra arrivano nuovi risultati che evidenziano l'avanzamento tecnologico e scientifico ottenuto negli ultimi mesi nelle misurazioni riguardanti le particelle. Nello specifico, si è riusciti ad ottenere una misura del momento magnetico dell'antiprotone più precisa di quella effettuata sul protone.

Il nuovo metodo di misura intrapreso al CERN riguarda la misurazione contemporanea di due antiprotoni intrappolati separatamente che permesso di ottenere una precisione 350 volte più grande rispetto alla stessa misura sul momento magnetico, effettuata lo scorso gennaio. La vera novità è che la misura del momento magnetico dell'antiprotone è più precisa di quella del protone, quindi per la prima volta si è riusciti ad ottenere un risultato migliore nel mondo dell'antimateria piuttosto che in quello della materia.

L'antimateria è lo specchio della materia: ad esempio l'antiprotone ha la stessa massa del protone ma carica negativa piuttosto che positiva. Anche il momento magnetico ha lo stesso valore, ma il grado di precisione con il quale è stato misurato quello dell'antiprotone è maggiore di quello del protone: l'antiprotone ha 2.792 847 344 1 (udm: magnetone nucleare) mentre il protone ha 2.792 847 350 (udm: magnetone nucleare). Come è facile notare, entrambe le misure sono uguali tranne per le ultime cifre dopo la virgola meno significative, dove l'antiprotone ha un grado di precisione maggiore.

Il risultato è stato ottenuto grazie all'Antiproton Decelerator, di cui vi abbiamo parlato lo scorso agosto in riferimento all'anello ELENA (Extra Low ENergy Antiproton).

FONTE: cern
Quanto è interessante?
7