Effettuata da Roma la prima operazione chirurgica in realtà immersiva con il 5G

Effettuata da Roma la prima operazione chirurgica in realtà immersiva con il 5G
di

Tim, attraverso una lunga nota ha annunciato che grazie alla propria rete 5G è stato effettuato da Roma il primo intervento chirurgico in diretta con la realtà immersiva. Il professor Giorgio Palazzini infatti è stato "teletrasportato" nella Sala Operatoria dell'ospedale di Terni.

Il medico è uno dei massimi esperti di tecnologie applicate alla chirurgia ed ha indossato un visore per la realtà virtuale per interagire con l'equipe presente nella sala operatoria dell'Ospedale Santa Maria di Terni nel corso di un intervento laparoscopico coordinato dal professor Chang-Ming Huang.

Grazie alle tre telecamere, di cui una a 360° in 4K, Palazzini ha partecipato in diretta all'operazione osservando l'intervento ed i dati biometrici in contemporanea, ed è anche riuscito a zoomare e selezionare i dettagli d'interesse, tenendo sotto controllo l'organo interno del paziente grazie alla telecamera laparoscopica connessa alla rete.

L'operazione inedita è stata seguita da oltre 30mila chirurgi di tutto il mondo e più di 2.500 medici, chirurghi ed addetti al settore dall'Auditorium Massimo di Roma, dove si stava svolgendo il 30esimo congresso di chirurgia dell'apparato digerente.

Questo è solo l'inizio di una nuova era, oltre che di teledidattica, in tutte le branche mediche. Ma il suo futuro prossimo sarà la chirurgia da remoto grazie ai robot e al 5G con tempi di latenza praticamente nulli. Il che vuol dire operare pazienti ricoverati in qualsiasi ospedale dotato di connettività 5G e robot. Scambiarsi informazioni in tempo reale su esami diagnostici come TAC e Risonanze con alto volume di dati” ha affermato il professor Giorgio Palazzini.

Quanto è interessante?
7