Egitto: il Presidente ratifica una nuova legge contro i social. Amnesty insorge

Egitto: il Presidente ratifica una nuova legge contro i social. Amnesty insorge
di

Il Presidente dell'Egitto mira a scongiurare una nuova Primavera Araba. Come riportato dall'ANSA e da molti quotidiani del paese, ʿAbd al-Fattāḥ al-Sīsī avrebbe formalmente ratificato una legge volta a monitorare costantemente i social media ed evitare la diffusione delle fake news.

Il decreto è stato già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e prende di mira tutti quei profili pubblici con più di cinquemila followers, che spesso sono associati a personaggi famosi ed organizzazioni o testate giornalistiche. Questi saranno soggetti ad una supervisione da parte delle autorità nazionali che monitoreranno i media, i quali avranno il potere di bloccarli in caso di diffusione di bufale o fake news news.

La legge arriva a qualche settimana di distanza da quella precedente su internet, ma riguardante fenomeni come il cybercrimine. Il Presidente ha infatti dato alle autorità il potere di procedere con il blocco dei siti web che pubblicano contenuti indesiderati o pericolosi per la sicurezza nazionale.

Immediate sono arrivate le critiche da parte di Amnesty International, secondo cui i provvedimenti "danno il controllo quasi totale dello stato sulla stampa e sui media online". L'Egitto già dal 2013 ha incarcerato giornalisti strettamente legati al rovesciamento militare.

Per i cittadini si tratta di un colpo durissimo, dal momento che i social hanno avuto un ruolo centrale nella Primavera Araba.

Quanto è interessante?
6

Il caffè di Starbucks a casa tua con le pratiche capsule in vendita su Amazon.it, compatibili con le macchine espresso delle principali marche.