Elon Musk ammette: "col senno di poi non avrei twittato alcune cose"

Elon Musk ammette: 'col senno di poi non avrei twittato alcune cose'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Di recente l'amministratore delegato di Tesla, SpaceX e Boring Company Elon Musk è stato intervistato nel corso del podcast di Recode, intervistato da Kara Swisher con cui ha discusso di vari temi. E' stata molto interessante la parte relative alla sua abitudine di twittare.

Musk infatti ha in parte riconosciuto la sua dipendenza dal social network di micro blogging, pur precisando che dedica al proprio account Twitter circa quindici minuti al giorno, quanto bastano per causare problemi alle sue compagnie.

Pur non menzionando il tweet che gli è costato 40 milioni di Dollari, in cui ha minacciato di ritirare Tesla dalla borsa, Musk ha riconosciuto che "col senno di poi probabilmente non avrei twittato alcune cose, che non erano sagge e mi hanno portato in conversazioni sgradevoli. Probabilmente non avrei dovuto attaccare i giornalisti, ma l'ho fatto".

Ovviamente da parte sua non c'è alcuna intenzione di chiudere l'account Twitter, ma ha comunque detto che non può twittare liberamente a causa dell'accordo stilato con la SEC, soprattutto per "questioni che potrebbero causare un movimento di azioni durante le ore in cui è aperta la borsa".

L'intervista completa, con relativa trascrizione, dura circa un'ora e diciannove minuti e può essere letta ed ascoltata direttamente attraverso questo indirizzo.

Quanto è interessante?
5