Elon Musk concede l'amnistia agli account bannati su Twitter: saranno ripristinati

Elon Musk concede l'amnistia agli account bannati su Twitter: saranno ripristinati
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Anche l’ultimo sondaggio di Elon Musk su Twitter ha visto prevalere il "si" sul "no". Nella giornata di ieri infatti l'amministratore delegato del social network ha annunciato che concederà l'amnistia agli account bannati in precedenza sulla piattaforma.

Ciò vuol dire che i profili sospesi saranno ripristinati, sulla scia di quanto fatto con gli account di Donald Trump e Kanye West la scorsa settimana. La controversa decisione è destinata a far discutere a lungo, dal momento che nella lista dei profili bannati dalla precedente gestione figurano anche personalità che hanno pubblicato contenuti vietati dalle linee guida interne.

La riattivazione dovrebbe avvenire la prossima settimana e secondo quanto affermato dall’amministratore delegato interesserà gli account che non hanno “infranto la legge o che non sono stati coinvolti in campagne di spam eclatanti”, ma la lista di coloro che saranno riattivati non è nota.

Il sondaggio, che ormai rappresenta l’unico sistema utilizzato da Musk per prendere decisioni su cosa fare con Twitter, ha attirato oltre 3,1 milioni di voti con il 72,4% di persone a favore dell’amnistia e la restante parte contraria.

Nonostante la riattivazione del suo account, però, Donald Trump ha snobbato Twitter e pur promuovendo il lavoro che sta portando avanti Elon Musk ha annunciato durante un incontro elettorale che non ha alcuna intenzione di tornare sul sito in quanto “è piano di problemi e Truth sta andando molto bene”.

FONTE: theverge
Quanto è interessante?
2