Elon Musk: "ad una super-IA? Chiederei cosa c'è fuori dalla simulazione in cui viviamo"

Elon Musk: 'ad una super-IA? Chiederei cosa c'è fuori dalla simulazione in cui viviamo'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Elon Musk è stato intervistato dal ricercatore del MIT Lex Friedman, durante la chiacchierata gli è stato chiesto cosa chiederebbe ad una super-intelligenza artificiale. Un software così sofisticato da aver superato la singolarità. Musk ha detto che le chiederebbe cosa c'è fuori dalla simulazione della realtà in cui viviamo.

Già nel 2016 —ricorda Futurism— Elon Musk aveva detto di credere che il mondo in cui viviamo sia un grandissimo Matrix o, se preferite, un videogioco sofisticatissimo, in stile The Sims. Le nostre vite e tutto quello che succede nel mondo sarebbero dunque il frutto di un software sviluppato da una civiltà aliena all'avanguardia: le nostre divinità.

Follia totale? Così pare anche a noi, eppure proprio di recente Rizwan Wirk, sempre del MIT, ha detto di condividere pure lui questa teoria, sostenendo che è molto più probabile del suo contrario, vale a dire, che la realtà sia, beh... reale. Sempre sulle probabilità si basava anche la dichiarazione del patron di Tesla e Space X, che aveva detto: "credo ci sia solo una possibilità su un miliardo che la nostra sia effettivamente la realtà".

"Ci siamo evoluti da Pong a giochi in 3D fotorealistici con milioni di persone che si collegano simultaneamente, date ancora un po' di tempo e saranno indistinguibili dalla realtà", aveva poi argomentato in un'altra occasione Elon Musk.

Un altro grosso fan di questa teoria secondo la quale viviamo in una realtà simulata? L'hacker che prima di tutti ha fatto l'hijack del primissimo iPhone, ora vuole fondare una religione per liberarci tutti dalla simulazione.

FONTE: Futurism
Quanto è interessante?
7