Elon Musk: gli avvocati mediano con il sub accusato di pedofilia

Elon Musk: gli avvocati mediano con il sub accusato di pedofilia
di

Il 2018 di Elon Musk non è stato da incorniciare dal punto di vista personale. L'amministratore delegato di Tesla e SpaceX infatti è stato citato in causa lo scorso mese di Settembre dal sub che ha accusato di pedofilia durante le operazioni di salvataggio della squadra di calcio thailandese nella grotta.

Secondo quanto riportato da CNBC, gli avvocati di Elon Musk avrebbero presentato una mozione per annullare la causa contro il miliardario sudafricano, definendo i tweet di Musk "esagerati".

Vernon Unsworth ha citato Musk in giudizio a Settembre per diffamazione e calunnia ed ha chiesto un risarcimento danni da 75.000 Dollari, dopo che il CEO di Tesla lo aveva definito senza mezzi termini "un pedofilo" su Twitter, salvo poi rincarare la dose nei giorni successivi con altri commenti non certo lusinghieri nei suoi confronti. Il tutto era iniziato a seguito di alcuni commenti inviati da Unsworth a Musk sul sottomarino che aveva messo a disposizione per salvare la squadra ci calcio.

"Scocciato dagli attacchi indifendibili e infondati di Unsworth, Musk ha risposto per difendere se stesso e gli sforzi di SpaceX, Tesla e dei dipendenti della Boring Company che avevano rinunciato al riposo per trovare una soluzione per salvare i ragazzi thailandesi" si legge nella mozione in cui le "invettive" sono definite esagerate.

Nel documento si legge anche che le accuse pubbliche di Musk ad Unsworth erano un tentativo per "porre fine alla guerra dialettica".

FONTE: CNBC
Quanto è interessante?
2