Elon Musk ci mostra il futuro mozzafiato di Starship e dell'umanità su Marte

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nella nottata appena conclusasi, più precisamente alle ore 03:00 circa, Elon Musk ha tenuto una conferenza stampa dal sito di Starbase, proprio ai piedi dell'enorme razzo Starship. Tra le varie notizie riportate, in molti sono rimasti affascinati dal seguente, spettacolare video.

L'evento tenutosi qualche ora fa non è stato dei più emozionati o "assurdi" come il buon Elon ci ha abitatuo, ma è stato comunque interessante in quanto ha messo in evidenza dati e notizie importanti e soprattutto ha mostrato il primo render ufficiale di come funzionerà Starbase e le gru Mechazilla, le speciali strutture adibite ad "acciuffare" i booster Super Heavy di ritorno dall'orbita terrestre. Ma andiamo con calma.

Sono stati innanzitutto confermati alcuni dati ufficiali: Super Heavy è alto effettivamente 69m (e non 70 come era stato riportato in precedenza) e potrà montare fino ad un massimo di 33 motori Raptor, mentre Starship ne avrà 6 (anche se Elon Musk ha accennato all'idea di poter lavorare su una versione con 9 motori in futuro).

In seguito, è stato mostrata la nuova versione dei motori Raptor, chiamati V2. Molto più leggeri e ridimensionati, i Raptor V2 avranno un'efficienza sensibilmente migliore dei loro predecessori, il tutto condito da un costo persino più contenuto. In calce alla news trovate una clip della loro "prova sul campo" mostrata ieri sera.

Infine, Musk ha lasciato che il pubblico godesse di un affascinante video-render, che mostra per la prima volta come le Mechazilla dovranno comportarsi quando saranno operative. In realtà, non è nulla di nuovo dato che in questi anni moltissimi altri render fan-made ci hanno dato un'idea chiara di questo scenario, ma adesso ne abbiamo una conferma ufficiale.

Il video in questione non è solo una dimostrazione di come Starship dovrà comportarsi, e non è solo un viaggio nello Spazio, ma è anche un'esperienza attraverso il Tempo: più Starship si avvicina a Marte e più la nostra razza diventa multiplanetaria. Si possono notare i primi spazioporti marziani, le prime città e poi alla fine si vede quello è che il sogno ultimo di ogni appassionato del cosmo: una metropoli-cupola sulla superficie di Marte.

Chiaramente più si avanza nel minutaggio e più il video mostra un'utopia più che un render plausibile, ma alla fine del video Musk ha ribadito quanto sia importante rendere reale tutto questo: "Let's make it real", ha urlato più volte ai presenti.

La serata poi si è conclusa con domande da parte dei partecipanti, ma non molto altro è trapelato dalle dichiarazioni di Musk. Una pecca della conferenza è stato il mancato annuncio di una data per il primo test orbitale di Starship, il quale è ancora previsto per il 2022, ma senza finestre di lancio concrete.

Purtroppo SpaceX sta ancora aspettando i resoconti ufficiale della FAA: senza quelli Starship non potrà volare, quindi bisognerà aspettare almeno la fine di marzo per poterne riparlare.

FONTE: Space.com
Quanto è interessante?
2