Elon Musk parla di un tentativo di sabotaggio da parte di un dipendente Tesla

di

L'amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, di recente ha inviato una mail a tutti i componenti della compagnia, sostenendo che un dipendente è stato sorpreso mentre conduceva un "pericoloso tentativo di sabotaggio". La notizia è stata data da CNBC, che è riuscita ad ottenere l'email interessata.

Secondo le prime ricostruzioni, il dipendente avrebbe effettuato delle modifiche dirette del codice al sistema di produzione di Tesla, ed avrebbe inviato "grandi quantità di dati altamente sensibili" a terze parti.

Il dipendente è stato immediatamente sottoposto ad interrogatorio da parte dei dirigenti, ma Musk ha sottolineato che sta continuando ad indagare per capire se il dipendente interessato stesse lavorando con altri. Nell'email, il CEO si chiedeva se le compagnie petrolifere e del gas, la concorrenza e gli speculatori di Wall Street potessero essere coinvolti, e si è posto una domanda: "se sono disposti ad imbrogliare così tanto sulle emissioni, forse sono disposti ad imbrogliare in altri modi?" si legge nella mail.

Musk sostiene che il dipendente, durante gli interrogatori avrebbe affermato di aver agito per ripicca per non aver ricevuto una promozione, ed "alla luce di queste azioni, non promuoverlo si è rivelata essere una scelta giusta" afferma il CEO.

Nella mattinata, Musk ha inviato un'altra mail all'intera azienda, per avvertirli di "uno strano incidente", ovvero "un piccolo incidente" su una linea di produzione. Fortunatamente non sono stati registrati feriti, ma la produzione è stata interrotta per diverse ore.

Certo non continua il periodo positivo di Tesla, che ha aumentato la produzione del Model 3, la vettura lanciata la scorsa estate e che solo ora sta raggiungendo le 5.000 unità prodotte a settimana.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3