Elon Musk è preoccupato per la possibile assenza di carbonio sulla Luna

Elon Musk è preoccupato per la possibile assenza di carbonio sulla Luna
di

Elon Musk non ha bisogno di troppe presentazioni, e da CEO di SpaceX si è interrogato spesso sulla bontà del suo piano di utilizzare una base lunare come stazione di rifornimento. In particolare sembra è ben consapevole di un difetto potenzialmente fatale: Manca il carbonio.

Affida la sua preoccupazione ad un Tweet (come è solito fare): "La grande sfida per il rifornimento sulla Luna è trovare fonti di carbonio. Probabilmente alcuni depositi di carbonio piuttosto grandi possono essere trovati nei crateri di meteoriti. Lo stesso vale per l'idrogeno e l'ossigeno, sempre nei medesimi crateri". Si intravede quindi dell'ottimismo, tipico della figura di Elon Musk e che lo ha caratterizzato in tutta la sua vita.

Una stazione di rifornimento lunare permetterebbe a SpaceX di inviare la sua astronave nello spazio con il propellente appena sufficiente per raggiungere la Luna, per poi rifornirsi in loco per il viaggio di ritorno. Questo porterebbe un vantaggio non indifferente nella fase di partenza in quanto ridurrebbe il peso della navicella spaziale. Una parte del propellente del razzo serve di solito per il ritorno e molta della potenza necessaria a dare una spinta sufficiente ad uscire dall'atmosfera è necessaria anche per sollevare questa considerevole quantità di propellente, che ha un peso cruciale.

L'astronave potrebbe a questo punto rifornirsi sulla Luna per ritornare sulla Terra oppure rifornirsi maggiormente e dirigersi direttamente verso Marte o, chissà, altrove. Questo anche grazie alla debole gravità lunare. Tuttavia, il fisico planetario Phil Metzger, affiliato con la facoltà di scienze planetarie all'Università della Florida Centrale, avverte che non sarà facile raggiungere il carbonio sotto la superficie lunare. "Qui sulla Terra, per creare una miniera, possono volerci 20 anni", ha detto recentemente a The Verge. "Quindi, quando si parla di allestire una miniera sulla Luna, è più difficile, soprattutto perché abbiamo una minore comprensione della risorsa, e non abbiamo esperienza in operazioni minerarie in quell'ambiente".

Una sfida tecnologica considerevole quindi, e una scommessa. Sicuramente Elon Musk ha dato prova di saper vincere le scommesse in cui si cimenta; se riuscisse, rappresenterebbe l'inizio di un futuro radioso per i viaggi spaziali.