Elon Musk-Twitter, il retroscena: Jack Dorsey pronto a tornare come CEO?

Elon Musk-Twitter, il retroscena: Jack Dorsey pronto a tornare come CEO?
di

Ormai l'affare tra Elon Musk e Twitter è ufficiale, con il miliardario sudafricano che si avvia a diventare il nuovo proprietario del social network. Nelle ultime ore, intanto, sono emerse diverse indiscrezioni sui piani di Elon Musk per la piattaforma che ha appena acquistato, insieme ad un interessante retroscena.

Le informazioni arrivano da diverse fonti estremamente autorevoli, come il Wall Street Journal e Reuters, le cui fonti primarie sarebbero le banche presso cui Musk ha chiesto dei prestiti in vista dell'acquisto di Twitter. Stando a queste ultime, il miliardario avrebbe già un piano per l'aumento dei ricavi di Twitter che passerebbe per il "pagamento di una quota quando un sito web terze parti vuole citare o embeddare un tweet pubblicato da un utente verificato o da un'organizzazione".

Fin qui nulla di nuovo, visto che il pagamento degli embed di Twitter è stato uno dei primi nodi dell'acquisizione di Musk a trapelare, facendo storcere il naso a molti, specie in ambito giornalistico. A quanto pare, però, questa mossa avrebbe un contraltare (in positivo) non da poco, soprattutto per gli utenti del social network: Musk, infatti, vorrebbe ridurre la dipendenza di Twitter dalla pubblicità, rimuovendo quasi del tutto gli ad dalla piattaforma grazie ai ricavi effettuati con altre forma di monetizzazione.

Reuters, poi, riporta che il CEO di Twitter Parag Agrawal sarà sostituito a stretto giro da Musk: Agrawal, d'altro canto, si era opposto all'acquisizione di Twitter da parte di Musk insieme a tutto il CDA dell'azienda, riservando una descrizione decisamente poco lusinghiera del miliardario poco prima che l'affare con quest'ultimo venisse siglato.

Il Wall Street Journal, poi, propone una visione piuttosto complessa dell'affare, sottolineando i profondi legami tra Jack Dorsey e Elon Musk e la singolare coincidenza temporale tra le dimissioni-lampo di Jack Dorsey da CEO di Twitter, avvenute a fine novembre 2021, e l'accumulo di azioni del social network da parte di Elon Musk, iniziato a gennaio 2022.

In altre parole, le stelle si sarebbero rapidamente allineate per il ritorno di Jack Dorsey come CEO di Twitter, ma con la proprietà di Elon Musk alle spalle. Questa mossa, secondo il Financial Times, si sarebbe resa necessaria quando la pressione degli altri dirigenti su Dorsey si sarebbe fatta troppo alta: come riporta lo stesso ex-CEO di Twitter, infatti, "ogni decisione che prendevamo era una mia responsabilità. Nel caso qualcosa fosse andato storto o si fosse spinto troppo in là, dovevo ammettere le mie colpe e lavorare per correggerle".

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2