Elon Musk ha venduto il 10% dei Bitcoin acquistati da Tesla: ecco il motivo

Elon Musk ha venduto il 10% dei Bitcoin acquistati da Tesla: ecco il motivo
di

Qualche mese fa abbiamo parlato su queste pagine del maxi acquisto di Bitcoin da parte di Tesla. L'amministratore delegato della società, Elon Musk, ha annunciato tramite Twitter che la compagnia ha venduto circa il 10% della criptovaluta presente nel suo wallet, ma c'è un motivo preciso.

Il CFO della società, Zach Kirkhorn, ha infatti spiegato che attraverso questa operazione di vendita Tesla ha generato un profitto di 102 milioni di Dollari, dovuto all'aumento del valore che ha registrato la criptovaluta nel corso del primo trimestre. L'operazione quindi è stata portata a termine per pure ragioni economiche ed ha consentito a Tesla di racimolare un buon gruzzolo di denaro.

Musk ha voluto chiarire che "non ho venduto nessuno dei miei Bitcoin. Tesla ha venduto il 10% delle sue partecipazioni essenzialmente per dimostrare la liquidità di BTC come alternativa alla detenzione di liquidità in bilancio".

Il Bitcoin nelle ultime 24 ore ha registrato un incremento importante del prezzo, dopo il tonfo del weekend quando aveva raggiunto il prezzo più basso del trimestre. Nel momento in cui stiamo scrivendo, la criptovaluta viene scambiata a 54.473,37 Dollari, ma è degno di menzione anche il rally di Ethereum che in sette giorni ha riportato un incremento del valore del 19,07% ed ora è a quota 2.540,01 Dollari.

Quanto è interessante?
3