Elon Musk: tra Wikipedia "non in vendita", dati di Twitter e shadowban

Elon Musk: tra Wikipedia 'non in vendita', dati di Twitter e shadowban
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver trattato la questione di Elon Musk come uomo più ricco del mondo, torniamo a fare riferimento su queste pagine all'imprenditore. Infatti, il tornado Musk è finito al centro di diverse altre questioni nell'arco di poche ore. Di mezzo c'è persino Wikipedia (ma ormai da Musk ci si aspetta di tutto).

Partendo proprio dalla questione Wikipedia, come riportato da Gizmodo, si è scatenato un "diverbio" tra Musk e la ben nota enciclopedia online. Di mezzo c'è la pagina Wikipedia legata ai Twitter Files, che al momento in cui scriviamo risulta accessibile, per la quale sarebbe stata discussa anche una potenziale eliminazione.

La questione è intricata e c'è di mezzo anche il caso Hunter Biden, ma essenzialmente Musk ha mosso diverse accuse a Wikipedia, affermando che quest'ultima sarebbe di "orientamento liberale". Ci ha pensato poi il cofondatore del progetto Wikipedia Jimmy Wales a rispondere alla questione, soffermandosi anche su una "provocazione" di Jon Levine del New York Post, che ha affermato di chiedersi, in seguito all'intervento di Musk, "quanto costerebbe Wikipedia". A quest'ultima "domanda", Wales ha risposto che Wikipedia non è in vendita.

Per quel che concerne, invece, i dati di Twitter, come indicato da TechCrunch, il garante della privacy irlandese avrebbe "messo gli occhi" su una pratica messa in atto di recente da Musk. Infatti, quest'ultimo avrebbe fornito, in alcuni casi, ampio accesso a dati e sistemi di Twitter a terze parti. Sì, come ben potete immaginare, si fa proprio riferimento ai succitati Twitter Files, che sono in fase di rilascio con la collaborazione di alcuni reporter, a cui Musk sembrerebbe aver "fornito" il tutto. Le autorità irlandesi starebbero dunque investigando in merito a questa tipologia di accesso ai dati, ovviamente per motivazioni di privacy.

Arrivando infine alla questione dello shadowban degli account Twitter, come riportato da PhoneArena, nonché come spiegato dallo stesso Elon Musk su Twitter nella giornata del 9 dicembre 2022, è in fase di sviluppo un aggiornamento software che mostrerà agli utenti lo stato del profilo. In parole povere, come spiegato dal CEO, l'obiettivo è quello di far comprendere chiaramente alle persone se il loro account è al centro di uno shadowban, nonché di metterle al corrente della motivazione alla base del tutto e indicare come procedere eventualmente per "fare ricorso". Se vi suona familiare, il motivo è che di recente Instagram ha fatto lo stesso.

Quanto è interessante?
2
Elon Musk: tra Wikipedia 'non in vendita', dati di Twitter e shadowban