EMUI 9: Huawei decide di bloccare tutti i launcher di terze parti in Cina

EMUI 9: Huawei decide di bloccare tutti i launcher di terze parti in Cina
di

Huawei e Honor stanno impedendo agli utenti cinesi di sostituire il launcher di default della EMUI 9. Si tratta di una decisione molto strana, in quanto questi software di terze parti (come Nova Launcher) non hanno mai causato reali problemi ed esistono da quando Android è sulla cresta dell'onda.

Stando anche a quanto riportato dai colleghi di Gizmochina, la società cinese sta giustificando la sua decisione spiegando che molte persone si lamentano con il loro servizio di supporto riguardo a problemi con launcher di terze parti. In particolare, Huawei parla della presenza di pubblicità e di bloatware, fattori che chiaramente possono creare problemi agli utenti meno esperti. La società cinese arriva ad affermare che ci sono alcune applicazioni di terze parti che possono far surriscaldare i dispositivi per via delle troppe risorse richieste.

Nonostante questo, molti utenti di XDA Developers hanno già iniziato a esprimere le proprie lamentele. Alcuni dicono che in questo modo l'azienda cinese non permette di provare altre esperienze a coloro che non amano la EMUI, altri affermano che sia solamente una mossa per far rimanere l'utente all'interno del proprio ecosistema (account Huawei ID annesso) e infine c'è chi ricorda che la filosofia stessa di Android è quella di essere il più aperto possibile.

Alcune fonti accusano però Huawei di star facendo questo solamente per cercare di contrastare quei venditori cinesi che preinstallano nei smartphone della società cinesi delle false versioni della EMUI, ovviamente piene zeppe di malware. Al momento la succitata restrizione è attiva solamente in Cina, ma è probabile che venga presto estesa a livello globale.

FONTE: Gizmochina
Quanto è interessante?
3
EMUI 9: Huawei decide di bloccare tutti i launcher di terze parti in Cina