Questo enorme esopianeta è un mistero per gli astronomi

Questo enorme esopianeta è un mistero per gli astronomi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Immaginate di possedere un pollaio e di andarci quotidianamente per raccogliere le uova dalle vostre galline. Ogni giorno, trovate uova di varie tonalità e dimensioni, alcune scure, altre chiare, alcune leggermente più piccole e altre un po’ più grandi.

Ora immaginate di andare nel vostro pollaio e trovare un enorme uovo di struzzo, proprio dove fino a ieri c’erano solo uova di gallina. Sorpresi? Beh, questo è più o meno quello che hanno provato alcuni astronomi quando hanno osservato LHS 3154b, un lontano esopianeta troppo grande per la sua stella.

LHS 3154b, che ha una composizione simile a quella di Nettuno, è 13 volte più massiccio della Terra. Tuttavia, orbita attorno a una stella di classe M, un astro molto più piccolo e freddo del nostro Sole.

In un sistema stellare, le dimensioni e la massa dei pianeti dipendono dalla quantità di materiale presente nel disco di gas e polveri che ruota attorno alla stella nelle prime fasi della sua vita. Una stella più grande significa un disco più ricco di materiale e quindi pianeti più massicci.

Fino ad oggi, si pensava che una stella di classe M non potesse avere un disco protoplanetario abbastanza grande per far nascere un pianeta come LHS 3154b ma questa scoperta, avvenuta grazie allo spettrografo Habitable Zone Planet Finder (HPF), ha cambiato le carte in tavola.

«Ciò che abbiamo scoperto costituisce un banco di prova estremo per tutte le teorie esistenti sulla formazione dei pianeti», afferma Suvrath Mahadevan della Penn State University e coautore dell’articolo. «Questo è esattamente lo scopo per cui abbiamo costruito HPF: scoprire come le stelle più comuni della nostra galassia formano i pianeti e trovare questi pianeti».