L'equipaggio della Stazione Spaziale, per individuare un buco, ha usato delle foglie di tè

L'equipaggio della Stazione Spaziale, per individuare un buco, ha usato delle foglie di tè
di

Vi abbiamo già raccontato sulle nostre pagine della piccola perdita d'aria che si è verificata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Roscosmos, l'agenzia spaziale russa, ha annunciato che i membri dell'equipaggio avevano finalmente individuato la posizione del foro con un metodo insolito: grazie a delle foglie di tè.

Nello specifico Anatoly Ivanishin, cosmonauta russo, ha rilasciato alcune foglie da una bustina di tè nel modulo di servizio Zvezda. Successivamente l'equipaggio ha sigillato la camera chiudendo i portelloni e ha monitorato le foglie secche con le videocamere mentre galleggiavano in condizioni di microgravità. Le foglie, lentamente, hanno iniziato sempre di più a fluttuare verso il buco, rivelandolo.

L'equipaggio ha poi riparato la perdita utilizzando del nastro Kapton. Il mistero è stato finalmente risolto, poiché negli ultimi due mesi i membri della stazione spaziale hanno cercato la perdita isolando sezioni dell'ISS e monitorando i cambiamenti di pressione. "Crediamo di aver davvero identificato la probabile area di perdita" afferma Ivanishin, secondo l'agenzia di stampa russa TASS.

Il nastro utilizzato dagli astronauti può rimanere stabile e appiccicoso in un'ampia gamma di temperature, perfino nello zero quasi assoluto dello spazio, anche se sperano di sostituirlo presto con una copertura più affidabile. Attualmente, infatti, l'agenzia spaziale russa sta "elaborando un programma di operazioni per sigillare in modo permanente la posizione della fuga", secondo quanto affermato da un post su Twitter.

Quanto è interessante?
3