Eric Schmidt e le sue previsioni per il 2014

di

La fine dell’anno si avvicina e i buoni propositi nel settore tech per il 2014 vengono espressi direttamente dai grandi dirigenti. Uno di questi, Eric Schmidt, legato come sappiamo a Google, ha impiegato parte del suo tempo per parlare a Bloomberg TV delle sue previsioni per il 2014. In passato Schmidt ha sempre rilasciato dichiarazioni “audaci”, ma questa volta è stato sin troppo mansueto:”Tutti avranno uno smartphone. Negli anni scorsi si capiva che gli smartphone stavano proliferando. Ora hanno vinto”, e fa notare che i tablet e gli smartphone venduti stanno per superare i PC.

Il dirigente di Mountain View inoltre, sottolinea che in paio d'anni siamo stati invasi da "macchine intelligenti che hanno permesso di attivare nuovi servizi, di localizzarci e classificarci, di cambiare ogni business a livello globale". Uno dei più grandi sconvolgimenti che, secondo Eric, Google non è stata in grado di capire, è stato l'arrivo dei social network:"Uno dei più grandi errori fatti è stato non aver capito la rinascita dei social network. Non falliremo più. A nostra discolpa dico che eravamo, e siamo ancora, impegnati in moltissimi altri campi, ma nonostante ciò, dovevamo esserci nei social e la responsabilità è mia". Un campo in cui Schmidt ammette di non sapere cosa possa succedere nei mesi e anni a venire, è la genetica:"I progressi nel sequenziamento del DNA e la possibilità di avere schemi genetici personali favorirà la lotta e la vittoria sul cancro, già a partire dal prossimo anno".  Come notato, Schmidt non ha parlato di un prodotto Google in particolare, nessun accenno a cosa dominerà la scena nel 2014. Meglio per lui, visto che alla fine del 2011 disse:"Dall'estate del 2012 la maggior parte delle televisioni che vedrete negli store sarà marchiata Google TV". Niente di più sbagliato. Possiamo però scommettere che il futuro di Google è improntato su dispositivi indossabili e robot.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0