Eruzione del vulcano Kilauea nel 2018 ha aiutato a far prosperare fitoplancton

Eruzione del vulcano Kilauea nel 2018 ha aiutato a far prosperare fitoplancton
di

L'eruzione del vulcano Kilauea del 2018 ha creato non pochi problemi agli abitanti delle Hawaii, che hanno dovuto sgombrare le loro abitazioni. Ma non tutto il male viene per nuocere, e la lava riversata nell'oceano ha stimolato la crescita del fitoplancton.

Il fitoplancton si trova alla base della catena alimentare nella stragrande maggioranza degli ecosistemi acquatici, questa è una buona notizia, dopo tutto. A notare il cambiamento sono stati per prima i satelliti della NASA.

Incredibilmente, gli scienziati hanno trovato nell'acqua una serie di "fertilizzanti" naturali tra cui, ferro, fosfato e alti livelli di nitrati, secondo quanto riportato da uno studio pubblicato oggi sulla rivista Science. "Non c'era motivo di aspettarci una cosa del genere" afferma Seth John professore dell'University of Southern California e autore dello studio.

Secondo John e colleghi, la lava calda finita nel mare potrebbe aver costretto l'acqua fredda a sollevarsi dalle profondità oceaniche, portando azoto e tanti altri nutrienti in superficie. La fioritura stimolata da questi nutrienti fornirà cibo a zooplancton, pesci e crostacei che, a loro volta, forniranno nutrimento ai grandi abitanti dell'oceano come squali, foche e balene.

Inoltre, le microscopiche piante marine sono in grado di assorbire l'anidride carbonica dall'atmosfera e forniscono ossigeno, una caratteristica molto gradita di questi tempi.

Quanto è interessante?
4
Eruzione del vulcano Kilauea nel 2018 ha aiutato a far prosperare fitoplancton