Un esercito di 300mila hacker volontari sta tentando di rovesciare il governo di Putin

Un esercito di 300mila hacker volontari sta tentando di rovesciare il governo di Putin
di

Mentre Anonymous viola un’azienda russa legata all’energia nucleare, anche altri gruppi di hacker si stanno muovendo contro la Russia. Secondo quanto riferito dal Guardian, un vero e proprio esercito composto da 300mila volontari è stato messo su con un solo scopo: far cadere il governo di Vladimir Putin.

I migliaia di hacker che stanno prendendo parte a questa operazione speciale online, stanno attaccando in maniera intermittente i siti web del Governo. La società NetBlock riferisce che la controffensiva sta già ottenendo degli importanti risultati ed Alp Token ha affermato che “gli attacchi di crowdsourcing sono riusciti a mandare ko il sito web del Governo Russo e quelli dei media sostenuti dallo stato”.

L’iniziativa era stata sponsorizzata lo scorso mese anche dal vice primo ministro ucraino Mykhailo Fedorov, il quale aveva annunciato la creazione di un esercito IT che darà compiti a tutti coloro che si uniranno e che combatterà la guerra ibrida dal fronte cyber.

Alan Woodward, esperto di sicurezza informatica dell’Università del Surrey, ha spiegato però che è improbabile che azioni di questo tipo facciano cadere Putin o interrompano gli attacchi: “potrebbe essere una seccatura per i russi, ma gli attacchi che abbiamo visto finora non hanno davvero influenzato la capacità di combattimento russa in modo decisivo” ha affermato.

FONTE: Futuris
Quanto è interessante?
4