Esiste un raro disturbo che fa vedere dal nulla minuscoli uomini, pagliacci e gnomi

Esiste un raro disturbo che fa vedere dal nulla minuscoli uomini, pagliacci e gnomi
di

Nel 1909 Raoul Leroy, psichiatra francese, sperimentò un bizzarro fenomeno creato dalle allucinazioni. L'uomo notò figure colorate, allegre e amichevoli che avevano una caratteristica in comune: erano minuscole. Leroy chiamò il disturbo "allucinazioni lillipuziane", in onore dei Lilliput dal libro "I viaggi di Gulliver" di Jonathan Swift.

Recentemente il dottor Jan Dirk Blom ha esplorato questo disturbo mentale in una revisione sistematica degli studi su delle allucinazioni simili. Si tratta di un disturbo raro? Come viene trattato? É pericoloso? L'esperto ha cercato di dare una risposta a queste domanda sulla rivista Neuroscience and Biobehavioural Reviews.

Nella revisione di questi eventi capitati a migliaia di persone, Blom ha esaminato 145 casi, che includevano 226 descrizioni, e ha cercato degli argomenti comuni. Molti di questi casi risalivano a decenni fa, quindi l'affidabilità e la completezza dei documenti variavano notevolmente, ma l'esperto ha lavorato con le risorse disponibili il più fedelmente possibile.

Durante un'allucinazione lillipuziana si vedono "piccoli uomini, donne, bambini, gnomi, folletti o nani, spesso vestiti in modo sorprendente da arlecchini, pagliacci, ballerini, soldati, contadini e così via", scrive lo scienziato. Il dottor Blom ha stimato che circa 30-80 pazienti psichiatrici clinici su 10.000 sperimenteranno allucinazioni lillipuziane.

Il 18% di tutte le allucinazioni, secondo i dati, sono diventate croniche, mentre l'8% dei pazienti sono morti mentre le sperimentavano. È probabile che le allucinazioni non abbiano causato direttamente queste morti, scrive il dottor Blom, ma le cause sottostanti potrebbero aver contribuito in modo significativo.

Sempre secondo lo studio, il 50% di questi casi si sono verificati quando il paziente aveva un disturbo dello spettro della schizofrenia, un disturbo da uso di alcol o una perdita della vista, mentre l'altro 50% aveva una vasta gamma di altre potenziali cause. É molto probabile, inoltre, che queste allucinazioni siano causate da altre condizioni neurologiche.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3