Esistono differenze tra cervello maschile e femminile?

Esistono differenze tra cervello maschile e femminile?
di

Per diversi secoli la differenza celebrale tra sessi è stata oggetto di curiosità da parte di brillanti menti scientifiche. Chi per confermare, chi per sfatare, l'obiettivo è spesso stato perseguito al fine di confermare le proprie convinzioni, ma chi ha davvero ragione?

Ad oggi sappiamo che il cervello delle donne, in media, è più piccolo di quello dell'uomo e, specialmente in passato, alcuni ricercatori hanno fatto di questa differenza volumetrica una "prova" a favore della superiorità intellettuale maschile. Sarà Jonh Stuart Mill a sfatare questa teoria, di fatto, balene ed elefanti non sono più intelligenti dell'uomo, eppure hanno un cervello enorme!

Accantonata la questione della proporzione, gli studiosi hanno localizzato le loro ricerche sulle zone anatomiche del cervello e di fatto la più sostanziosa differenza sta nell'ipotalamo, la piccola struttura situata tra il telencefalo e il diencefalo - che tuttavia compie la maggior parte dei lavori, come il bilancio idro-salino, la gestione del sonno e altre funzioni somatiche. Negli uomini e nei topi di sesso maschile è più grande.

Tuttavia, il vero obiettivo dei ricercatori - almeno negli ultimi decenni - è stato quello di capire se attraverso il cervello potevano essere identificate le differenze sessuali del pensiero. Che significa?

Nel 1959, grazie ad un esperimento, è stato dimostrato che iniettare testosterone in una topa incinta farà in modo che le topine che nasceranno dal suo grembo avranno definitivamente comportamenti maschili. Studi successivi confermeranno che la soluzione è giusta ma troppo semplice perché tale reazione possa essere comparata all'uomo.

Per il resto, spiegare le differenze sessuali attraverso il volume di strutture celebrali è stato piuttosto inutile in quanto le stesse zone, in uomini e donne, si sovrappongono la maggior parte delle volte non creando nessuna particolare differenza.

Chi è quindi a causare le differenze di sesso nel cervello? Molto spesso i geni, di fatto gli studi condotti fin ora porterebbero a questa risposta - ma solo negli animali.

Tempo fa nacque un diamante mandarino con una terribile anomalia. L'uccellino possedeva a destra gli organi di un maschio mentre a sinistra quelli di una femmina. A sua volta le due parti del cervello erano diverse, presentando a destra le caratteristiche maschili e a sinistra quelle femminili. A parità di elementi ormonali, dovevano essere i geni a creare lo squilibrio.

Per il resto non è possibile stabilire, ovviamente, una superiorità intellettuale di genere in quanto culture, contesti e apprendimento giocano l'unico ruolo che la scienza può confermare.

Quanto è interessante?
7