Estorsione online con Bitcoin, arrestato 43enne a Milano

Estorsione online con Bitcoin, arrestato 43enne a Milano
di

La Polizia Postale di Milano ha disposto l'arresto di un 43enne di Milano, accusato di aver estorto denaro in Bitcoin online in alcune chat, fingendosi una donna. Il modus operandi, secondo quanto riportato da Repubblica, sarebbe stato quello classico che viene messo in atto dai malviventi informatici in questo caso.

L'uomo infatti si sarebbe finto donna sui social network, agganciando le vittime ed iniziando con loro chat private. Successivamente, probabilmente tramite l'invio di file mascherati, avrebbe inviato loro un virus che infettava i computer e gli permetteva di estrarre dalla memoria tutti i dati sensibili, incluse fotografie e la corrispondenza a sfondo sessuale.

Tutto questo materiale poi sarebbe stato usato dallo stesso per ricattare le vittime, minacciando la pubblicazione dei contenuti. Il ricatto avveniva tramite la richiesta di pagamenti in Bitcoin, la criptovaluta più popolare al mondo.

La Polizia Postale è riuscita ad identificare l'uomo ed arrestarlo. Secondo quanto riferito dalla popolare testata italiana, il 43enne nel tempo avrebbe agganciato svariate vittime, ma chiaramente non sono stati noti ulteriori dettagli a riguardo, soprattutto sulla somma guadagnata.

Nei suoi confronti è però scattata l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall'Autorità Giudiziaria di Milano. In questi casi il consiglio è sempre di prestare massima attenzione ai file ricevuti.

FONTE: Repubblica
Quanto è interessante?
3