Ethereum, il 2023 porterà in dote Shanghai: attiva la prima shadow fork

Ethereum, il 2023 porterà in dote Shanghai: attiva la prima shadow fork
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se l'inizio del 2023 crypto è iniziato bene in termini di mercato, sarà sicuramente il fronte tecnologico a riservare le maggiori sorprese nel corso dei prossimi dodici mesi, Ethereum incluso.

La blockchain di Vitalik Buterin e soci, non a caso, ha ultimato il rilascio della shadow fork con il tanto atteso aggiornamento Shanghai.

Si tratta di una versione parallela alla mainnet che consentirà di verificarne il funzionamento una volta applicata alla rete principale. Quasi tutto è andato come previsto, con minori problematiche tecniche poi risolte in maniera piuttosto rapida. L'arrivo dell'upgrade consentirà finalmente di abilitare i prelievi da staking, non ancora disponibili dopo il lancio del Merge di Ethereum, abilitando proprio questa come feature principale oltre a una serie di ottimizzazioni atte a ridurre le gas fee per determinate operazioni.

A quanto pare, è possibile che una testnet pubblica possa essere pronta già per febbraio 2023, mentre ulteriori shadow fork dovrebbero arrivare nelle prossime settimane. In seguito alla messa online definitiva di Shanghai, prioritaria per gli sviluppatori e che dovrebbe avvenire nel corso della prima metà del 2023, sarà il turno del Surge, inizialmente atteso in tandem con l'attuale aggiornamento ma messo in seguito da parte proprio per consentire una più rapida finalizzazione di Shanghai.
Idealmente, l'aggiornamento dovrebbe avvenire intorno a marzo, se non altro secondo le parole di Tim Beiko.

FONTE: theblock
Quanto è interessante?
2