Una etichetta per segnalare i tweet più cattivi di Trump

Una etichetta per segnalare i tweet più cattivi di Trump
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Twitter non ha intenzione di censurare i tweet più offensivi di Donald Trump perché, beh, è il Presidente degli Stati Uniti. Eppure sta studiando un sistema per segnalare a tutti gli altri utenti quando Trump sta comunque violando gli standard della community.

A darci la bizzarra notizia è direttamente Vijaya Gadde, il capo del reparto legale di Twitter. Gadde spiega che da una parte è chiaro che molti politici stiano violando gli standard della community, dall'altra tuttavia l'azienda sa pure benissimo che non si può censurare un rappresentante eletto, a partire dal Presidente degli USA, e che i loro tweet sono fondamentali per il dibattito pubblico.

L'azienda, quindi, sta da tempo considerando varie opzioni per bilanciare questa doppia esigenza: integrità del dibattito pubblico e tutela della salute della sua community. Una soluzione presa in considerazione, e che potrebbe effettivamente essere messa in pratica, è quella di creare una etichetta speciale per i tweet offensivi.

"Ci stiamo chiedendo 'come possiamo dare un contesto a quei tweet', come possiamo comunicare ai nostri utenti che quei tweet vanno contro i nostri standard ma c'è un motivo se rimangono sulla piattaforma?", ha detto la Gadde.

È ovviamente una questione delicata, ed è sicuramente singolare che nel 2019 una azienda privata sia nella posizione di domandarsi quali esternazioni di un Presidente siano pubblicamente accettabili e quali, al contrario, richiedano una nota di demerito.

Trump ama particolarmente usare Twitter, eppure è stato parecchio critico nei confronti dell'azienda, che ha più volte accusato di volerlo sabotare: lo scorso ottobre aveva denunciato la "scomparsa" di diverse migliaia di follower (erano bot, aveva replicato il social), ancora prima, ad agosto, aveva intimato a Facebook e Twitter di stare attenti perché era pronto a regolare il loro business. Ad oggi non c'è stato ancora nessun provvedimento destinato direttamente alle piattaforme social o, più in generale, agli OTT.

FONTE: CNN
Quanto è interessante?
2