L'Europa si prepara ad esplorare la nostra stella, con il Solar Orbiter

L'Europa si prepara ad esplorare la nostra stella, con il Solar Orbiter
di

La missione Solar Orbiter dell'ESA, un satellite per l'osservazione della nostra bella stella, ha completato i suoi test in Europa e adesso è pronta per il suo viaggio a Cape Canaveral, alla fine di questo mese, prima del lancio che avverrà a febbraio 2020.

Il veicolo spaziale ha marchio europeo (anche se la NASA ha partecipato alla sua realizzazione). È stato costruito presso l'Airbus Stevenage, nel Regno Unito, e ha trascorso l'ultimo anno presso l'IABG a Monaco, in Germania, dove è stato sottoposto a pesanti test sui meccanismi di spiegamento, a temperature estreme e al vuoto dello spazio.

Una volta lanciato, seguirà un percorso ellittico attorno al Sole portandosi all'interno dell'orbita di Mercurio, a soli 42 milioni di chilometri dalla stella. Le parti esposte al calore dovranno resistere a temperature superiori di 500° C, mentre altre parti, in ombra, a -180 ° C.

Il Solar Orbiter ci fornirà una comprensione approfondita dell'attività della nostra stella, e ci permetterà di comprendere meglio anche le tempeste solari, fenomeni che possono interrompere i sistemi elettrici, le comunicazioni satellitari, il GPS e creare dosi elevate di radiazioni.

Il lancio è attualmente previsto nelle prime ore del 6 febbraio 2020. Una volta nello spazio, la sonda ci fornirà punti di vista mai visti prima della nostra stella, comprese le prime immagini delle regioni polari dell'astro.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
4
L'Europa si prepara ad esplorare la nostra stella, con il Solar Orbiter