Ex dipendenti di SpaceX contro Musk per presunti "licenziamenti illegali"

Ex dipendenti di SpaceX contro Musk per presunti 'licenziamenti illegali'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non ci sono solamente tensioni tra dipendenti di Twitter ed Elon Musk in questo periodo, in quanto l'imprenditore è ora al centro anche di una questione riguardante SpaceX. Infatti, alcuni ex dipendenti dell'azienda affermano di essere stati "licenziati illegalmente" per aver criticato pubblicamente Musk.

Secondo quanto riportato da Gizmodo, The Verge e The New York Times, otto ex dipendenti di SpaceX affermano che il loro licenziamento, avvenuto a giugno 2022, sarebbe avvenuto per via di una lettera aperta che riguardava il comportamento del CEO e il suo modo di esprimersi su Twitter. I coinvolti affermano di essere stati licenziati il giorno seguente l'invio della lettera ad alcuni dirigenti. Adesso, dunque, gli ex dipendenti stanno puntando il dito contro SpaceX, che a loro modo di vedere avrebbe messo in atto una "vendetta".

Per questo motivo, il gruppo di ex dipendenti ha sporto denuncia per pratiche di lavoro scorrette all'agenzia governativa statunitense National Labour Relations Board. Le otto persone coinvolte accusano l'azienda di aver effettuato quelli che le fonti definiscono "licenziamenti illegali". Le accuse rivolte a SpaceX sono infatti quelle di aver intrapreso delle azioni contro dipendenti impegnati in attività organizzate protette, nonché di non aver conseguentemente seguito quanto indicato dal National Labor Relations Act degli Stati Uniti d'America.

Gli ex dipendenti arrivano inoltre ad accusare SpaceX di aver continuato, anche dopo i licenziamenti iniziali, a interrogare altre persone con il presunto obiettivo di arrivare a "scovare" e licenziare altri dipendenti nel periodo compreso tra luglio e agosto 2022, in quanto questi ultimi avrebbero contribuito a scrivere o diffondere la succitata lettera. In totale sarebbero state licenziate nove persone.

Per quel che concerne il contenuto della lettera, sembra che i dipendenti abbiano scritto quest'ultima sulla scia della pubblicazione del report di quanto sarebbe accaduto tra un'assistente di volo e Musk, questione sempre smentita dall'imprenditore, facendo riferimento in generale al fatto che il modo in cui il CEO si comporta pubblicamente sarebbe "una frequente fonte di distrazione e imbarazzo" e definendo problematici i suoi tweet in quanto, a detta dei dipendenti, questi ultimi sarebbero "dichiarazioni pubbliche de facto dell'azienda".

Secondo le fonti, in una copia della lettera si leggerebbe: "Il contenuto che Elon crea e promuove dimostra la tolleranza, e persino l'incoraggiamento, di una cultura del posto di lavoro che è ostile a vari gruppi emarginati e sottorappresentati". In parole povere, in quella lettera i coinvolti avrebbero chiesto a SpaceX di fermare il comportamento di Musk su Twitter, definire e applicare regole per proteggere i dipendenti dalle molestie sessuali (anche sulla scia del report legato a Musk e all'assistente di volo citato in precedenza) e garantire che tutta la leadership sia ritenuta responsabile in caso di violazione di queste politiche.

Quanto è interessante?
3
Ex dipendenti di SpaceX contro Musk per presunti 'licenziamenti illegali'