Exploit rudimentale fa di un ragazzino di 12 anni la vittima del lato volgare di Siri

di

The Sun oggi ha riportato una notizia curiosa riguardante Siri, l'ormai celebre assistente personale di iPhone 4S ed un ragazzino di dodici anni di nome Charlie. Charlie, in vacanza con la sua famiglia, decide di fare un giro con i parenti all'Apple Store, dove, avendo tra le mani l'ultimo prodotto di casa Apple, decide di testarlo, ponendo una semplice domanda a Siri. Ciò che ha ricevuto come risposta è sconcertante, con contenuto abbastanza volgare, e quando gli impiegati dell'Apple Store hanno increduli notato la cosa, ci è voluto poco per scoprire il motivo di tale "malfunzionamento". Sembra infatti che nella sezione "My Info" nel menù di Siri, qualcuno abbia inserito come nome dell'utilizzatore "Shut the **** up". E' alquanto difficile che Apple possa bloccare una cosa del genere, se non inserendo un controllo sulle parole volgari. Perchè c'è sempre qualcuno che riesce a tirar fuori il peggio dalle innovazioni?

FONTE: TheVerge
Quanto è interessante?
0