FAA vs SpaceX: nuovi ritardi per l'azienda di Elon Musk, slittano i test orbitali Starship

FAA vs SpaceX: nuovi ritardi per l'azienda di Elon Musk, slittano i test orbitali Starship
di

SpaceX sta lavorando intensamente per portare il suo nuovo gioiello, la navicella Starship, in uno stato ottimale per eseguire i test di volo orbitale. Tuttavia, questi non potranno avvenire prima che la FAA non abbia concluso le sue analisi sull'impatto ambientale. Sembra che questo rapporto tarderà ad arrivare.

Una nuova, brutta notizia per il multimiliardario Elon Musk: sembra che la Federal Aviation Administration (FAA) non riuscirà a rispettare la scadenza del 31 dicembre per la consegna del proprio rapporto riguardo l'impatto ambientale che i lanci orbitali del veicolo Starship avranno sull'ecosistema. L'agenzia del Dipartimento dei trasporti statunitensi afferma che ci vorranno almeno altri due mesi per completare la revisione.

È quanto emerso da un comunicato ufficiale che la FAA ha rilasciato lo scorso 28 dicembre. Questa notizia porterà non solo il malcontento nel personale SpaceX (che combatte già duramente con il fattore tempo per far sì che si arrivi sulla Luna entro la fine del 2023), ma anche alcuni importanti rinvii nei test e negli esperimenti orbitali che riguardano gli stabilimenti di Boca Chica, in Texas, ora conosciuti come Starbase.

Senza questa revisione ambientale, infatti, è impossibile per qualsiasi ente ottenere una licenza adeguata per eseguire lanci di questa portata. Mancando il via libera da parte della FAA, nessun test orbitale potrà essere effettuato, anche qualora i moduli Starship e Super Heavy dovessero essere già belli e pronti sul pad di lancio.

La nuova scadenza per la consegna del rapporto quindi si aggiorna a non prima del 28 febbraio 2022, bruciando praticamente due mesi di operato in cui la società di Elon Musk avrebbe potuto effettuare uno, o addirittura due test orbitali. Non è da escludere che tale data non sia ulteriormente prorogata, dal momento che il lavoro è piuttosto complesso e che occorrono ancora migliaia di dati differenti per stilare un rapporto esaustivo.

Come potrete leggere di seguito, già in passato la FAA ha fatto infuriare Elon Musk.

FONTE: SpaceNews
Quanto è interessante?
2